Corso di direzione

La formazione vocale/corale rappresenta il tratto caratterizzante e distintivo dell’attività musicale dell’ Accademia Stefano Tempia. Per questo motivo, per l’anno accademico 2018-2019 l’Accademia avvia un corso di Tecnica e stile nella vocalità e nella direzione corale nei repertori polifonici dal ‘500 ai contemporanei per tutti coloro che vogliono apprendere la materia di studio. Di seguito i dettagli del corso.

DESTINATARI
– Direttori di Coro
Diplomandi e/o diplomati dei corsi di Direzione e Composizione corale dei Conservatori di musica o Istituti musicali pareggiati o di altre istituzioni di formazione del settore specifico e direttori già in attività che intendono perfezionarsi.

Periodo di frequenza
Dicembre 2018 / giugno 2019

Calendario delle lezioni
Nell’anno accademico 2018/2019 le lezioni avranno, di norma, cadenza bi-settimanale, (sporadicamente sono previsti tre o quattro incontri settimanali) e si articoleranno in otto periodi di stage corrispondenti ai moduli descritti più sotto nel paragrafo” programma di studio”.
Di seguito il calendario:

– Dicembre 2018: 3-6-10-12-16-17

– Gennaio 2019: 14- 17-21-24-28-31

– Febbraio 2019: 11-14-18-21-25-28

-Marzo 2019: 11-14-18-21-25-28

– Aprile 2019: 1-4-8-11

– Maggio 2019: 13-16-20-23-27-30

– Giugno 2019: 13-17-20-24-27-28
La proposta è estesa a livello nazionale.
Contenuti
Obiettivi del corso son il consolidamento e il perfezionamento:
– della tecnica direttoriale necessaria alla conduzione di una compagine corale nell’ambito di differenti repertori di distinte epoche storiche;
– della capacità di concertazione nonché di correzione del coro attraverso i parametri di intonazione, ritmo, emissione vocale, dizione in differenti idiomi attinenti ai repertori oggetto di studio
– della capacità di lettura a prima vista e di analisi di partiture vocali

– della conoscenza estetica e interpretativa di repertori appartenenti a differenti epoche storiche
Per il raggiungimento degli obiettivi, gli allievi direttori avranno l’opportunità di interagire direttamente con la consolidata Corale dell’Accademia Stefano Tempia e di beneficiare di un’articolata proposta didattiche che comprende:
– Lezioni teoriche e pratiche
Le lezioni teoriche vertono sulle premesse necessarie per una corretta impostazione: conoscenza degli aspetti tecnici che riguardano la gestualità direttoriale in relazione alla specificità dell’emissione vocale corale e degli aspetti tecnici del coro;

– Analisi e lettura delle partiture previste nel programma di studio del presente progetto; modalità di approccio alla lettura e organizzazione dello studio dei brani; conoscenza dei repertori e delle peculiarità e difficoltà tecniche che i medesimi comportano per il coro.
Le lezioni pratiche si avvalgono dell’ausilio del maestro collaboratore per consentire agli allievi un’esercitazione propedeutica in cui possano sperimentare il gesto direttoriale prima di praticarlo di fronte al coro.
– Assistenza durante le prove del coro
Gli allievi direttori, acquisita una approfondita conoscenza delle partiture comprese nel programma di studio di seguito illustrato, assisteranno alle prove e alle lezioni di didattica corale tenute dal Maestro del Coro.
– Pratica direttoriale in presenza del coro
In questa fase del corso, gli allievi, avranno modo di sperimentare e verificare il loro apprendimento partecipando attivamente come direttori sia dirigendo le diverse sezioni del coro nella fase di lettura e studio dei brani sia dirigendo l’intera compagine corale nella fase di concertazione dei brani stessi preventivamente studiati in sezione.
Modalità di accesso
Accesso al corso previa esame di ammissione.
Verranno ammessi fino a 6 corsisti.
L’esame di ammissione consiste in un colloquio preliminare e in prove pratiche volte all’accertamento del possesso di pre-requisiti e attitudini adeguate:
– competenza vocale (dimostrare la conoscenza e la capacità di esecuzione di vocalizzi; esecuzione di passi tratti dal repertorio corale proposti dal candidato)
– lettura a prima vista di frammenti tratti dal repertorio corale
– orecchio musicale (prova d’orecchio, riconoscimento di intervalli
– gestualità (prova direttoriale con sussidio del pianoforte su uno dei brani, scelto dal candidato, tratto dal programma di studio del presente bando
L’esame d’ammissione si svolgerà il 23 novembre 2018 .

Articolazione delle attività
L’attività si articola in 21 cicli settimanali distribuiti nel periodo dicembre 2018 – giugno 2019.
Sono previsti 6 moduli mensili della durata di una settimana ciascuno
Lezioni frontali:
• 6 ore mensili di teoria e di tecnica direttoriale con utilizzo del pianoforte
• 6 ore mensili di lettura e analisi della partitura
Laboratorio / tirocinio
Sono previste 12 ore di direzione corale mensile ripartite tra i corsisti in modo da permettere a ciascuno l’esercizio della pratica direttoriale (attività individuale) e l’osservazione delle lezioni del Maestro del coro nonché di quelle del docente di vocalità (attività collettiva)
PUNTI DI FORZA
Sottolineiamo di seguito quelli che riteniamo rappresentare punti di forza del presente progetto di alta formazione in ambito corale:
 la didattica rivolta agli allievi direttori e il tirocinio di questi ultimi nella pratica della direzione del coro svolta sotto la guida e la supervisione dei nostri docenti, oltre che necessario completamento della formazione direttoriale, sono aspetti che vanno anche ad arricchire la didattica rivolta ai coristi, i quali hanno così anche la possibilità di sperimentare e meglio comprendere gestualità direttoriali differenti e differenti argomentazioni e motivazioni interpretative
 I due indirizzi didattici – indirizzo formazione corale e indirizzo formazione per direttori di coro – sono pensati in forma strettamente interconnessa con carattere strettamente interattivo e sinergico che genera valore aggiunto nelle reciproche positive ricadute sopra descritte.
 La formazione permanente e il perfezionamento corale su specifici repertori annualmente fissati consente una crescita tecnica e artistica che, nello scorso anno ha avuto riscontro nell’ampliamento e qualificazione delle collaborazioni esterne quali, ad esempio, l’ Orchestra Camerata Ducale, nella realizzazione di eventi in ospitalità in decentramento e nell’apprezzamento di direttori ospiti.
PROGRAMMA DI STUDIO
Il programma di studio per l’anno accademico 2018-2019, è comune per i due indirizzi formativi e si suddivide in sei moduli riferiti ciascuno ad uno specifico ambito storico-stilistico o a progetti disegnati anche sulla base di specifiche richieste avanzate dagli allievi stessi.

DICEMBRE 2018
Modulo 1 . La tecnica, lo stile, la polifonia del “Weihnachtsoratorium” di J.S. Bach. Difficoltà musicali, vocali e linguistiche; la vocalità e lo stile tipico della polifonia bachiana.

GENNAIO-APRILE 2019
Modulo 2 . “Tinte” e “rubati” nello stile viennese fin du siécle. Lo stile e il fraseggio nella vocalità dell’operetta del XIX e XX secolo, con particolare riferimento a Franz Lehar.
Modulo 3 . Rossini “sacro”. Stile e fraseggio:lo stile omofonico e fugato.
Modulo 4 . Mozart, Cherubini, La polifonia nel repertorio sacro del periodo classico.

MAGGIO-GIUGNO 2019
Modulo 5 . Coro e pianoforte. Analisi stilistica fra Ottocento e Novecento. Musiche di Brahms, Rachmainov, Britten, Rutter.
Modulo 6 . La musica corale in Nordamerica e America Latina. Musiche di Bernstein, Barber, Ramirez, Catan, Ibarra.

DOCENTI
Claudio Fenoglio
Mauro Ginestrone
Guido Maria Guida
Francesco Cavaliere
Sergio Merletti
DOVE
La sede dei Corsi è ubicata a Torino presso i locali del Tempio Valdese, Corso Vittorio Emanuele II, 25.

QUI

IL DEPLIANT




Accademia Corale Stefano Tempia

Via Corte d’Appello 22 - Torino - 10122
tel. 0114310129 - Cookie

Biglietteria e informazioni

dal lunedì al venerdì 9.30 - 13.30
tel. 0114310129
email: biglietteria@stefanotempia.it